Leggere la fede

Inizia oggi l’anno della fede. Io non ci spenderò molte parole, ma voglio provare a celebrarlo a modo mio, con un progetto di parole. Tra tanti progetti di lettura, anche questo può avere il suo posto.

Dodici mesi, dodici libri per saperne di più. Dodici libri sulla fede e sulla religione, sui papi e sui santi, dodici libri senza limiti se non quello di leggerne davvero uno al mese, dall’11 (oggi) al 10 del mese successivo. Inizio la lista con quelli che so di avere, ma altri verranno.

  1. Joie de croire, joie de vivre
  2. Legenda Maior
  3. Gesù di Nazareth

Buon anno e buona lettura a tutti. (Se qualcuno vuol leggere con me, che non abbia paura a farsi avanti!)

Advertisements

Un anno che inizia bene

Photo credits: bill barber on Flickr

Come faranno mai a intendersi due popoli di cui uno ignora Totò?

Sono parole di Umberto Eco sulla traduzione, qui.

Ve le propongo per raccontarvi che il 2012 si apre con una nuova edizione, rivista e rielaborata, del Nome della rosa. Un’edizione che, secondo questo articolo, nasce anche e soprattutto dal dialogo dell’autore con i suoi traduttori. (Non che la rielaborazione sia rara.)

Buona lettura, buone traduzioni e buon 2012 a tutti.

Nuova avventura

E rieccoci qui.

Ero una lettrice accanita e una blogger un po’ pigra. Ho mollato entrambi i fronti per vari motivi.

Un matrimonio, un viaggio di nozze e un trasloco internazionale più tardi, sono pronta per ricominciare.

Auguratemi buona fortuna!